Gallipoli: spiagge e storia - We Will Go

Gallipoli: spiagge e storia

Condividi su:

La costa di Gallipoli racchiusa nel suo piccolo golfo sul litorale ionico è variegata e di grande valore naturalistico, quelle della zona sono infatti tra le spiagge più belle del Salento.

A partire da nord, subito dopo le marine di Nardò e la Montagna Spaccata, si trova Lido Conchiglie, una piccola ma splendida località balneare appartenente in parte Gallipoli e in parte a Sannicola, un comune salentino dell’entroterra gallipolino.

Qui la costa è in parte sabbiosa e in parte con basse scogliere rocciose, con spiagge attrezzate e libere e bei fondali adatti alle immersioni subacquee.

Subito dopo il tratto di spiaggia bianca e selvaggia con dune di circa 2-3km di Padula Bianca, un’autentica bellezza esotica, si trova Rivabella, altra località balneare estiva del territorio di Gallipoli dove ammirare la Torre Sabea, una delle tante torri costiere del Salento costruita nel XVI secolo a scopo difensivo.

Uno dei luoghi di mare più belli si trova all’interno della città vecchia di Gallipoli ed è la spiaggia della Purità, che prende il nome proprio dalla chiesa che la sovrasta lungo la riviera, affacciata al di sopra delle mura che circondano il borgo antico.

È indubbiamente uno dei posti più popolari e conosciuti di Gallipoli, che grazie alla vicinanza con il centro storico (praticamente solo qualche metro!) è frequentato da turisti ed abitanti locali per fare il bagno a mare anche con pochi minuti a disposizione.

La parte di spiaggia che si sviluppa dal centro storico lungo la costa meridionale della città nuova e lungomare Galilei prende il nome di Lido San Giovanni, dal primo storico lido balneare nato in questo tratto intorno agli anni ’60 dello scorso secolo.

Proseguendo verso sud si trova la parte turistica più moderna e recente di Gallipoli, piena di locali alla moda, residence, resort ed ogni genere di struttura per il turismo, quella conosciuta come Baia Verde, nota alle cronache non solo per il suo magnifico ambiente naturale.

Le spiagge di sabbia bianca e le acque cristalline del mare in quest’area sono davvero affascinanti, ma nel periodo estivo sono quasi sempre affollate da migliaia di turisti ad ogni ora del giorno e della notte, per via dei lidi attrezzati — celebri il Samsara, il Praja, lo Zeus — da far invidia alle località più chiassose di Ibiza.

Ancora più a sud lungo la baia di Gallipoli in direzione di Punta Pizzo, si incontra Punta della Suina con altre spiagge magnifiche all’interno del Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo.

Pur essendo un’area naturale con macchia mediterranea ed una vasta pineta, anche qui non mancano i lidi balneari attrezzati e le strutture turistiche.

Verso il promontorio di Punta Pizzo che racchiude la baia, si incontrano Lido Pizzo e la Torre del Pizzo, un’altra delle torri costiere erette da Carlo V a difesa della Penisola Salentina.

Abbiamo varie soluzioni di viaggio a tua disposizione, scrivici per un pacchetto all inclusive!

Non vedi l'ora di partire?

Iscriviti alla newsletter e scopri le esperienze di viaggio adatte a te


    Accetto al trattamento dei dati personali secondo la Privacy policy.*

    Ciao sono Raffaele, come posso aiutarti?